To provide you the best service, this site uses cookies. click here

Il Whistleblowing

Che cos’è il "Decreto Legislativo n. 24 del 10 marzo 2023"

Il Decreto Whistleblowing tutela le persone che segnalano violazioni di disposizioni normative nazionali o dell’Unione Europea che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica o dell’ente privato di cui siano venute a conoscenza nel proprio contesto lavorativo.

Perché è importante

Perché ora puoi segnalare una Violazione, un comportamento, un atto o una omissione che lede l’integrità della società o l’interesse pubblico.
La Fonte promuove la diffusione e l’utilizzo del whistleblowing quale fondamentale misura di prevenzione e contrasto a fenomeni corruttivi e a condotte illecite, nonché di tutela degli autori delle segnalazioni.

Che cos’è la policy Whistleblowing di La Fonte?

La Policy Whistleblowing di La Fonte disciplina il processo di invio, ricezione, analisi e trattamento - ivi compresa l’archiviazione e la cancellazione - delle Segnalazioni da chiunque provenienti o trasmesse, anche in forma confidenziale o anonima, nonché tutela il Segnalante e le persone coinvolte.

Dove trovo la policy Whistleblowing?

Affissa nelle bacheche aziendali e disponibile sul sito web aziendale.

Che tipo di violazioni posso segnalare?

  • Illeciti amministrativi, contabili, civili o penali;
  • Condotte illecite rilevanti ai sensi del decreto legislativo 231/2001, o violazioni dei modelli di organizzazione e gestione ivi previsti;
  • Illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione europea o nazionali relativi ai seguenti settori: appalti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; sicurezza e conformità dei prodotti; sicurezza dei trasporti; tutela dell’ambiente; radioprotezione e sicurezza nucleare; sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute e benessere degli animali; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi;
  • Atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione;
  • Atti od omissioni riguardanti il mercato interno;
  • Atti o comportamenti che vanificano l’oggetto o la finalità delle disposizioni di cui agli atti dell’Unione.

Come posso segnalare eventuali violazioni?

Puoi farlo attraverso i seguenti canali interni:


  • attraverso la piattaforma informatica accessibile dal sito della Società: globaleaks.fonte.it
  • in forma cartacea, tramite missiva inviata con dicitura riservata/personale all’indirizzo:
    OdV LA FONTE SpA C/O Howden Assiteca Consulting S.r.l.
    Via C. Arconati, 1 – 20135 Milano.
  • incontro diretto con il Comitato Whistleblowing/OdV per la gestione delle segnalazioni;

Solo in determinate circostanze tramite i canali esterni:

  • messi a disposizione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC);
  • divulgazione pubblica (stampa, social network ect.).

Quale protezione per chi segnala le violazioni?

La Società garantisce l’assoluta riservatezza dell’identità del Segnalante, della Persona Coinvolta e di quella menzionata nella segnalazione.

Chi, alle condizioni previste dalla Policy Whistleblowing, effettua la segnalazione:
è protetto dal divieto di ritorsioni, anche indirette, nei suoi confronti (tra cui, licenziamento, sospensione, retrocessione di grado o mancata promozione, demansionamento, referenze negative, intimidazioni o molestie, danni reputazionali, etc.).
Beneficia di misure di sostegno fornite da enti del Terzo settore (ovvero, informazioni, assistenza e consulenze a titolo gratuito sulle modalità di segnalazione e sulla protezione dalle ritorsioni, sui diritti della persona coinvolta, nonché sulle modalità e condizioni di accesso al patrocinio a spese dello Stato).

  • macchina
  • Whistleblowing

  • La Policy Whistleblowing aziendale disciplina il processo di invio, ricezione, analisi e trattamento delle segnalazioni provenienti da chiunque, fatte anche in forma confidenziale o anonima, tutelandone il segnalante e le persone coinvolte.